Colore delle feci: cosa indica e da cosa dipende?

da | Giu 1, 2024

Home » Salute » Colore delle feci: cosa indica e da cosa dipende?

Il colore delle feci può essere un indicatore importante della salute del nostro sistema digestivo. Ogni persona può avere una leggera variazione nel colore delle feci, ma è necessario prestare attenzione a cambiamenti significativi che potrebbero indicare un problema di salute.

In generale, le feci sono di colore marrone, grazie alla presenza di una sostanza chiamata stercobilina, che si forma durante il processo di digestione. Il colore delle feci può comunque variare in base a diversi fattori, tra cui la dieta, l’assunzione di farmaci e la presenza di problemi intestinali.

Cambiamenti nel colore delle feci e le loro cause

I cambiamenti nel colore delle feci possono essere un chiaro segnale di problemi di salute. Esistono infatti diversi cambiamenti nel colore delle feci che possono essere indicativi di specifici disturbi. 

Vediamo quali possono essere:

Feci nere

Se le feci appaiono nere o di un colore molto scuro, potrebbe indicare la presenza di sangue digerito. Questo colore delle feci può essere causato da una sanguinamento nel tratto gastrointestinale superiore, come l’esofago, lo stomaco o il duodeno. Possibili cause includono ulcere gastriche o duodenali, erosioni dello stomaco, o anche l’assunzione di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) o integratori e cibi ricchi di ferro.

Feci gialle o grigie

Un colore delle feci giallo chiaro o grigio può essere indicativo di problemi nel processo di digestione dei grassi da parte del corpo. Questo può essere causato da una malassorbimento dei grassi, come nel caso della celiachia o della malattia infiammatoria intestinale. Inoltre, una possibile causa del colore grigio delle feci può essere la presenza di un’ostruzione del dotto biliare.

Feci verdi

Le feci verdi possono essere causate da una varietà di fattori. Spesso, il colore verde delle feci può essere attribuito all’elevata velocità con cui il cibo passa attraverso l’intestino. Questo può accadere quando è presente un’infezione intestinale o quando si consumano grandi quantità di cibi verdi, come verdure a foglia verde. Tuttavia, se il colore verde delle feci persiste per più di qualche giorno o è accompagnato da altri sintomi, potrebbe essere necessario consultare un medico per escludere eventuali problemi di salute.

Feci rosse o arancioni

Se le feci presentano un colore rosso intenso o arancione, potrebbe indicare la presenza di sangue fresco nel tratto intestinale inferiore. Questo può essere causato da emorroidi, ragadi anali, polipi intestinali o coliti. Tuttavia, è importante notare che alcuni alimenti, come le barbabietole o i coloranti alimentari rossi, possono influenzare allo stesso modo il colore delle feci, creando un falso allarme.

Feci bianche o argillose

Similarmente alle feci grigie, le feci bianche o di colore argilloso possono essere un segno di problemi nel processo di digestione dei grassi e nella produzione della bile. Questo può essere causato da una malattia del fegato, come l‘epatite o la cirrosi, o da un’ostruzione delle vie biliari. La mancanza di pigmenti biliari nelle feci può renderle di colore chiaro o bianco. Se si nota questo cambiamento nel colore delle feci, è importante consultare un medico per stabilire la causa e una possibile terapia.

cause del cambiamento di colore nelle feci

Altri cambiamenti nelle feci da tenere d’occhio

Oltre ai colori delle feci menzionati sopra, ci sono altri cambiamenti nelle feci che possono indicare problemi di salute. Alcuni di questi includono:

  1. Presenza di muco: la presenza di muco nelle feci può essere un segno di infiammazione o infezione nell’intestino. Può essere associato a condizioni come la colite ulcerosa o la sindrome dell’intestino irritabile. Se noti una quantità anormale di muco nelle feci, è consigliabile consultare un medico per una valutazione completa.
  2. Sangue nelle feci: La presenza di sangue nelle feci, che può essere visibile come macchie rosse o nere, richiede un’attenzione immediata. Può essere causata da diverse condizioni, tra cui emorroidi, ulcere gastriche o duodenali, polipi intestinali o tumori. È importante eseguire una visita medica per determinare la causa e ricevere il trattamento adeguato.

Quando consultare un medico?

Il colore delle feci può fornire preziose informazioni sulla salute del nostro sistema digestivo. È importante quindi essere consapevoli dei cambiamenti nel colore delle feci e capire cosa potrebbero indicare. 

Tuttavia, è fondamentale ricordare che il colore delle feci può essere influenzato da molti fattori, inclusi gli alimenti consumati. Pertanto, è sempre consigliabile considerare i sintomi associati, come dolore addominale, sangue nelle feci o cambiamenti nell’andamento intestinale, prima di allarmarsi. 

Se si notano cambiamenti nel colore delle feci, dunque, è essenziale osservare attentamente se sono accompagnati da altri sintomi. Ad esempio, se si verificano dolori addominali persistenti, sanguinamento anale, perdita di peso involontaria o cambiamenti nella consistenza delle feci, è consigliabile consultare immediatamente un medico.

cambio di colore nella cacca: quando consultare il medico

Un colore delle feci anomalo potrebbe infatti essere causato da problemi di salute come l’infiammazione dell’intestino o una malattia digestiva cronica come la malattia di Crohn o la sindrome dell’intestino irritabile. Un cambiamento nel colore delle feci può anche essere un segno di un’infezione batterica o virale, come l’infezione da E.coli o da rotavirus.

In alcuni casi, invece, il cambiamento nel colore delle feci potrebbe essere causato semplicemente da una dieta ricca di determinati alimenti. Ad esempio, il consumo di cibi molto ricchi di carotenoidi, come le carote o le patate dolci, potrebbe conferire alle feci un colore arancione o giallo intenso. Allo stesso modo, l’assunzione di alimenti con coloranti artificiali o integratori alimentari può influenzare il colore delle feci nel medesimo modo.

Il probiotico scelto da 30mila persone come te

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ 4,8/5 (+700 RECENSIONI)

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
4,8/5 (+700 RECENSIONI)

Se stipsi, gonfiore, colon irritabile, infiammazioni o diarrea ti accompagnano da sempre, l’integratore Vitalongum fa per te! Il nostro probiotico giornaliero favorisce da anni il riequilibrio della flora batterica intestinale di migliaia di persone, in modo 100% sicuro e naturale.

FINO AL 30% DI SCONTO + SPEDIZIONE GRATUITA

× Serve aiuto?