Aria nell’intestino? Cause e rimedi per aerofagia 

da | Set 26, 2023

Home » Salute » Disturbi » Aria nell’intestino? Cause e rimedi per aerofagia 

Perché si blocca l’aria nell’intestino?

Probabilmente non è intuitivo pensare che l’organismo contenga dei gas. In realtà, all’interno dell’intestino umano normalmente c’è un contenuto di gas che oscilla tra i 100 e i 200 millilitri

La presenza dei gas intestinali è dovuta all’ingestione (aerofagia), alla fermentazione dei cibi e alla diffusione dei gas dal flusso sanguigno.

Generalmente, l’organismo arriva ad espellere un quantitativo di gas di circa 600-700 millilitri, attraverso diversi processi, quali: 

  • la respirazione
  • l’evacuazione dei gas dall’ano
  • le reazioni chimiche attivate dai batteri
  • l’assorbimento da parte delle pareti intestinali

In alcuni casi, però, il gas nell’intestino tende ad accumularsi, provocando tanta aria nella pancia e dolore. La sensazione di malessere, che in genere viene associata all’eccesso di gas intestinali, è dovuta in particolare alla posizione in cui ristagnano i gas: il dolore si avverte quando i gas si fermano nell’intestino tenue

La causa principale dell’accumulo di aria nell’intestino è la dieta, ma sono coinvolti anche fattori individuali come la flora batterica intestinale (microbiota intestinale) o la funzionalità dell’intestino.

Tra gli alimenti che tendono a peggiorare il meteorismo e la flatulenza ci sono le fibre ad alto contenuto di FODMAP, il lattosio, i legumi, la caffeina, le bibite gassate e l’alcol.

La pancia gonfia, però, può dipendere anche da patologie organiche come appendicite, calcoli, alcuni tipi di tumore, colite, intolleranze alimentari, infezioni intestinali, colon irritabile, MICI, ulcera

Aria nell’intestino: i sintomi

Una maggior quantità di aria nell’intestino può dare sintomi di diversa intensità, che variano da individuo a individuo. I disturbi più frequenti sono quelli tipici dell’aerofagia e del meteorismo, ossia:

  • flatulenza
  • eruttazioni numerose
  • tensione addominale
  • dolore alla pancia
  • tachicardia
  • senso di oppressione al torace

È molto comune confondere i sintomi dell’aerofagia con quelli dell’attacco cardiaco.

Quali gas sono responsabili della pancia gonfia?

A seconda delle problematiche da cui viene scatenato il gonfiore addominale, l’organismo tende a produrre maggiori quantità di idrogeno, metano e diossido di carbonio.

Alcuni tipi di alimenti (in particolare gli zuccheri e il lattosio) provocano una produzione di idrogeno eccessiva nei soggetti affetti da malassorbimento. La maggiore quantità di idrogeno interessa tendenzialmente i celiaci, coloro che hanno un deficit di lattasi o insufficienza pancreatica.

Come far uscire l’aria dall’intestino?

Quando l’intestino produce tanta aria è comune che si avvertano fastidi e disagi. Nelle persone particolarmente sensibili, l’aria nell’intestino comporta dolore alla schiena e allo stomaco, generando una situazione quasi invalidante.

Per contenere la formazione di gas intestinali la prima cosa da fare è intervenire sulla dieta. Un’alimentazione sana, con un ridotto apporto di zuccheri, grassi e proteine, riduce i tempi di digestione e accelera i processi fermentativi. L’assunzione bilanciata – e non esagerata – di fibre poco fermentabili previene il gonfiore addominale.

Affidati sempre ad ottimi specialisti della nutrizione per stilare una dieta basata sulle tue esigenze individuali e sul tuo stile di vita.

Inoltre, un grande sostegno per eliminare l’aria nell’intestino può arrivare dalla natura. Le erbe, come il cumino, il coriandolo e la melissa aiutano ad assorbire i gas intestinali e a sgonfiare la pancia, evitando il ricorso ai farmaci.

In aggiunta, anche validi esercizi di rilassamento possono avere effetti altamente positivi nel contrastare aerofagia e aiutare a espellere l’aria. Yoga, esercizi di respirazione e meditazione possono essere degli ottimi supporti.

Tra i migliori rimedi per favorire l’equilibrio del microbiota intestinale e, conseguentemente, per eliminare l’aria dall’intestino ci sono anche gli integratori di probiotici Vitalongum, ricchi anche di prebiotici e minerali come Zinco e Selenio.

L’assunzione costante degli integratori Neobilive aiuta a mantenere il microbiota in equilibrio e a prevenire la formazione di gas in eccesso oltre ad evitare molteplici fastidi intestinali. 

Negli episodi acuti i probiotici favoriscono l’assorbimento dei gas e stimolano la funzionalità dei batteri, in modo che l’intestino ritorni velocemente in una condizione di equilibrio. Per alleviare il gonfiore ed evitare la formazione di aria nell’intestino, acquista ora Vitalongum e prenditi cura del tuo microbiota!

Alopecia e disbiosi intestinale- come trattare le caduta dei capelli con i probiotici

Il probiotico scelto da 30mila persone come te

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ 4,8/5 (+700 RECENSIONI)

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
4,8/5 (+700 RECENSIONI)

Se stipsi, gonfiore, colon irritabile, infiammazioni o diarrea ti accompagnano da sempre, l’integratore Vitalongum fa per te! Il nostro probiotico giornaliero favorisce da anni il riequilibrio della flora batterica intestinale di migliaia di persone, in modo 100% sicuro e naturale.

FINO AL 30% DI SCONTO + SPEDIZIONE GRATUITA

× Serve aiuto?